fbpx

Manutenzione e pulizia ordinaria e straordinaria del condominio

Il primo intervento settimanale previsto dal servizio di manutenzione ordinaria prevede che vengano spazzate e successivamente lavate tutte le aree comuni di transito, ovvero l’androne, l’ascensore, le scale ed il corrimano. Durante il secondo intervento settimanale previsto, il team di tre operatori si assicura che vengano spazzati nuovamente tutta la scala e l’androne e che quest’ultimo venga lavato.

Il servizio di manutenzione per il condominio prevede un intervento straordinario a cadenza mensile durante il quale il team di tre operatori si dedica alla pulizia di tutte le parti presenti nella aree comuni e non previste negli interventi settimanali. Per garantire un’efficiente pulizia dell’intero edificio, è importante mantenere igienizzati il portone d’ingresso, le finestre che danno luce ed aria alle scale, la porta dell’ascensore ed il suo interno.
La nostra azienda svolge il lavoro secondo gli accordi previsti in sede contrattuale, offrendo la possibilità al cliente/condominio di personalizzare gli orari di inizio attività lavorativa da parte del team addetto alla pulizia, purché si garantisca che la conclusione del servizio possa avvenire entro le ore 18:00.
Il personale che collabora con noi svolge un lavoro professionale e discreto, assicurando massima riservatezza, serietà e cordialità nei confronti dei condomini.

 

Abitare in un condominio a Palermo

La vita all’interno di un condominio prevede alcune garanzie e diversi inconvenienti. Un condominio numeroso ma ben organizzato è gestito da un amministratore nominato in sede d’assemblea. La figura dell’amministratore è un punto di riferimento per tutti i condomini in rapporto alle problematiche inerenti le parti comuni dell’edificio e la loro manutenzione.
La buona educazione ed il rispetto del prossimo dovrebbero essere le basi sulle quali fondare l’esistenza e la condivisione di aree all’interno di un condominio.
La vita di condominio non è sempre facile, specialmente quando si convive in tanti. Spesso insorgono contrasti tra i vari condomini in merito al mantenimento della pulizia delle aree di transito. Se per le palazzine costituite da un paio di unità immobiliari risulta presumibile la possibilità di suddividere gli oneri di pulizia tra gli abitanti l’edificio, parlando di condomini più grandi, questa ipotesi è impensabile.

 

Chi amministra il condominio e supervisiona i lavori di manutenzione

La gestione della pulizia condomini  è affidata alla figura dell’amministratore. Può essere nominato amministratore di condominio un commercialista abilitato, un notaio, un avvocato oppure un tecnico del settore. Solitamente è buona regola affidare questa gestione ad una persona qualificata e che abbia i requisiti previsti dalla normativa vigente italiana per svolgere tale compito, un impegno gravoso e da non sottovalutare. Riguardo la pulizia delle aree comuni all’interno di un condominio, l’amministratore nominato ha il compito di richiedere e verificare i preventivi di alcune imprese di pulizie che svolgono questo servizio nella località dove è ubicato l’edificio e di proporre in sede di assemblea le proposte considerate maggiormente vantaggiose per i condomini. La maggioranza in assemblea ha il potere di optare per una proposta rispetto ad un’altra ed affidare l’appalto all’azienda prescelta.