Lucidatura pavimenti industriali in cemento – quando e come procedere

I pavimenti in cemento possono e devono essere lucidati con cadenza periodica. Tralasciarli non è assolutamente una cosa positiva e non fa altro che eliminare tutta la bellezza del pavimento.

Il cemento industriale si sporca molto spesso in quanto viene calpestato da tutto, e proprio per tale motivazione, per farlo tornare all’antico splendore, è possibile utilizzare tutti i metodi per poterlo lucidare. Il processo, nonostante questo possa sembrarti strano, è molto semplice, e bastano pochi accorgimenti per ottenere di nuovo un pavimento perfetto, così com’era quando è stato installato.

Vuoi scoprirne di più? Bene, allora non possiamo fare altro che consigliarti di continuare nella lettura del nostro articolo, in cui avremo modo di analizzare nel dettaglio ogni singolo aspetto.

Perché occorre lucidare i pavimenti industriali in cemento? Ogni quanto devono essere lucidati?

Lucidare i pavimenti serve a donare l’antico splendore a tutti i pavimenti che purtroppo sono stati soggetti a numerosi fattori che possano averli rovinati. Si sa, i pavimenti industriali sono molto particolari e purtroppo trattengono tutto lo sporco, ma con la lucidatura questo problema può essere facilmente risolto.

Il costo di tale processo non è elevato, si considerano circa 40€ per metro quadro per l’acquisto della resina e altrettanto per tutti gli altri prodotti che bisogna acquistare. La mano d’opera è da considerare a parte, tuttavia si rientra perfettamente nelle spese aziendali che si possono avere.
Per quanto concerne le tempistiche, non è possibile fare una stima generale valida per tutte le aziende, in quanto naturalmente il tutto dipende da cosa si fa, da quanto è grande la struttura e da quanto in fretta il pavimento inizia ad essere opaco e sporco. Tendenzialmente quasi tutte le aziende offrono dei sopralluoghi gratuiti in cui hanno modo di osservare se è il caso oppure no di procedere alla lucidatura del pavimento. Siamo sicuri che loro sapranno consigliarti perfettamente quello che c’è da fare!

Quando procedere con la lucidatura dei pavimenti industriali in cemento?

Così come abbiamo precedentemente detto, la scelta sul quando procedere è del tutto soggettiva e propria dell’azienda. In linea di massima quando il pavimento ha bisogno della lucidatura lo si vede opaco e sporco in diversi punti, e tendenzialmente a chiazze: in alcuni punti è più lucido mentre in altri si presenta opaco, di un colore molto più scuro che appare ‘’vecchio’’.

Per avere una conferma del fatto che il pavimento è da lucidare ti consigliamo di rivolgerti ad un’azienda valida che sia in grado di affermare tale necessità e farti un preventivo adeguato e personalizzato.

La lucidatura dei pavimenti dovrebbe essere fatta circa ogni tre/quattro anni, tuttavia questo periodo è piuttosto variabile.

Come si procede con la lucidatura dei pavimenti industriali in cemento?

Il processo di lucidatura dei pavimenti è molto semplice e del tutto meccanico. Lo si può riassumere in tre fasi, tuttavia ogni azienda ha le sue peculiarità che contraddistinguono il trattamento.
La prima fase comprende la pulizia profonda di tutte le superfici. Questo è molto importante per rimuovere le tracce di sporco ed evitare di lucidarle, in quanto in quel modo non si farà altro che accentuare le macchie. Si utilizzano dei trattamenti con turapori, e tutto il necessario per sigillare il pavimento e renderlo impermeabile. Questo processo è sicuramente quello che deve essere svolto con una maggiore cura e attenzione in quanto solo sbagliando questo si può compromettere il tutto.

È del tutto normale al termine della prima fase trovare il pavimento più untuoso è appiccicoso, in quanto questo permetterà alla resina di aderire perfettamente e lucidare il pavimento.
Nella seconda fase troviamo la necessità di carteggiare, verniciare e sistemare il pavimento in ogni suo punto, anche in questo caso per garantire l’adesione adeguata a tutti gli altri prodotti che di utilizzeranno. La vernice deve essere di ottima qualità in quanto deve resistere anche a sfregamenti, e tutto quello che possono causare i macchinari. In seguito si utilizzerà dell’aggrappante per la resina.

L’ultima fase è l’applicazione della resina, che rappresenta la vera e propria lucidatura del pavimento. La resina è estremamente resistente e riesce a durare per molto tempo senza danneggiarsi. Anche in questo caso bisogna acquistare dei prodotti di alta qualità affinché possa essere possibile la durabilità del processo. Attenzione a non comprare prodotti cinesi di scarsa qualità!

Le conclusioni dell’articolo

Giunti al termine del nostro articolo possiamo dire di aver avuto modo di scoprire ogni singolo aspetto che contraddistingue la lucidatura dei pavimenti industriali in cemento, il cui processo può essere effettuato anche autonomamente; comprendiamo però che talvolta potrebbe impiegare molto tempo in quanto si tratta di pavimenti piuttosto grandi. Proprio per questo motivo il nostro ultimo consiglio con cui vi vogliamo lasciare è proprio quello di fare attenzione alla scelta dell’azienda che si ingaggia per tale compito; è molto importante che questa sia qualificata e davvero in grado di portare a termine il lavoro.

Nel caso in cui svolta male, la lucidatura del pavimento potrebbe ancora di più rovinarlo, creando anche delle porosità non molto piacevoli alla vista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *